BANCA POPOLARE DI BARI e CASSA DI RISPARMIO DI ORVIETO usano cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per offrirti la migliore esperienza di navigazione sul sito. Continuando a navigare accetti l'utilizzo dei cookies. Scopri di più.

Guide SEPA

Cos'è la SEPA?
 

La SEPA - acronimo di Single Euro Payments Area - è stata sviluppata dall'EPC (European Payments Council) con lo scopo di creare un'area unica per i pagamenti e gli incassi in euro in tutti i 33 Paesi aderenti, e consentire ai cittadini dell'Unione di disporre e ricevere pagamenti alle medesime condizioni economiche e con le stesse modalità tecniche nel proprio Paese e in tutti i Paesi dell'Area SEPA, utilizzando il proprio conto "nazionale", con condizioni di base, diritti e obblighi uniformi.

A partire dal lancio di SEPA nel 2008, il panorama dei pagamenti europei ha visto significativi cambiamenti.

Dal 1° marzo 2010 è entrata in vigore la Direttiva Europea 2007/64/CE (PSD - Payment Services Directive), per assicurare una regolamentazione giuridica uniforme nell'ambito degli Stati membri dell'Unione sul tema dei servizi di pagamento al dettaglio, in termini di trasparenza delle condizioni, certezza e celerità nell'esecuzione delle operazioni di pagamento.

Le più recenti novità previste dalla normativa SEPA (Regolamento UE n. 260/2012 approvato a marzo 2012) riguardano l'obbligo di utilizzare esclusivamente i servizi SEPA per effettuare operazioni di bonifico e addebito diretto.

In particolare, dal 1° febbraio 2014, tutti i paesi dell'Area SEPA dovranno utilizzare esclusivamente e obbligatoriamente i servizi Sepa "SCT" (Sepa Credit Transfer) e "SDD" (Sepa Direct Debit) in sostituzione dei servizi nazionali di "Bonifico" e "Addebito Diretto RID".

Le Guide allegate, redatte con un linguaggio semplice e diretto, illustrano sinteticamente:   

  • il contesto europeo in cui si inseriscono i due nuovi strumenti di pagamento SCT e SDD;
  • come funzionano e come devono essere utilizzati i nuovi servizi di Bonifico e Addebito diretto SEPA;
  • in che cosa differiscono rispetto agli strumenti di pagamento nazionali;
  • cosa succede relativamente alle domiciliazioni RID già in essere;
  • quali sono i principali cambiamenti per le Aziende che effettuano presentazioni di RID, dal punto di vista tecnico
    (adeguamento delle procedure agli standard SEPA) e formale (obblighi informativi nei confronti dei propri clienti debitori);
  • cosa migliora nella vita pratica di tutti i giorni grazie all'utilizzo dei nuovi strumenti di pagamento europei.